lunedì 8 aprile 2013

Dessert biscotto e crema e 100% vegetal monday

Dovete sapere che abbiamo avuto un lutto tra gli elettrodomestici. Dopo alcuni anni di onesto lavoro ci ha lasciati la nostra fidata macchina del pane. Eravamo pronti all'addio perché già da tempo aveva dei momenti di scarsa lucidità, si metteva a gemere nel bel mezzo del suo lavoro e faceva spavento.

Ma dato che morto un pap... ehm, una macchina del pane, se ne fa un'altra, abbiamo deciso di comprare al suo posto un'impastatrice. Incuriositi dai vari strumenti inclusi, abbiamo scoperto che l'impastatrice è ottima per preparare anche le creme. Potevamo accontentarci? Nooo!

Ispirata da questa ricetta, ho deciso di realizzare un dolce che è stato molto apprezzato anche da due amici ospiti a pranzo e, qualche giorno dopo, è stato riproposto ad altri due ospiti. Incredibilmente è riuscito anche al secondo tentativo (solitamente a me non capita mai)

Ecco quindi una ricetta non proprio da tutti i giorni, ma la metto a pieno titolo nella rubrica "un secondo è nel piatto"perché è un dolce dalla preparazione molto facile e veloce.

Ingredienti (per 4 persone)

per la crema:
  • 500 ml di latte di soia
  • 50 g di zucchero di canna
  • 30 g di farina 2 (non chiedetemi perché, chiedetelo alla Ravanella) :-)
  • 20 g di amido di mais
  • 2 cucchiai di olio di semi di girasole bio
  • un pizzico di vaniglia
  • la scorza di un limone rigorosamente bio
per il dolce:
  • 4 biscotti vegan ai cereali
  • qualche goccia di latte di soia
  • fiocchi d'avena
  • cioccolato fondente
Procedimento:
Intiepidire latte, scorza di limone tritata e vaniglia. Nell'impastatrice versare zucchero, olio e le farine. Impastare aggiungendo a filo il latte.
(L'impastatrice non è fondamentale, si può usare una frusta e del sano olio di gomito. Purché bio)
Rimettere sul fuoco per qualche minuto, rimescolando in continuazione, finché la crema non addensa.

Mettere in ogni ciotolina un biscotto. Bagnarlo con qualche goccia di latte di soia. Ripartire la crema nelle quattro ciotole. Spolverare con i fiocchi d'avena e di riccioli di cioccolato fondente (ottenuti con il pelapatate direttamente sulle ciotole)
Lasciar raffreddare.



Per la prima volta riesco a pubblicare una ricetta di lunedì e quindi partecipo volentieri al 100% vegetal monday de La Cucina della Capra.
Le mie motivazioni per una ricetta 100% vegetale? Perché è buona! (per gli animali, per il pianeta, per il palato!)


8 commenti:

  1. Ciao Mamma Vegana,
    arrivo a te dalla Cucina della Capra.
    Piacere di conoscerti, mi piace molto il tuo dolce, lo proverò magari con il latte di mandorle.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie poter aver commentato.
      Prova, secondo me il latte di mandorla va molto bene! Poi fammi sapere.

      Elimina
  2. Ma che buono questo dolce! Lo devo proprio fare!

    RispondiElimina
  3. ciao..
    nuova fallower..
    ho conosciuto il tuo blog tramite il blog sussurro pagano..
    bel blog complimenti!!
    passa da me...
    http://casa-dolcecasa.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Faccio subito un salto da te.

      Elimina
  4. Questa ricetta me la segno, anzi la pinno. Usero' come consigliato da te l'olio di gomito visto che di impastatrici non ne ho...

    Grazie! Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi dovrai fare un tutorial anche per insegnarmi cosa vuol dire "la pinno" ;-)
      Olio di gomito bio, mi raccomando! Ihihih

      Elimina

I commenti ai post vecchi sono moderati. Se non vedi apparire il tuo commento, pazienta qualche ora. Grazie!